18/07/2016 Da Federcalabria
LE BCC A SOSTEGNO DEGLI INTERVENTI REGIONALI IN AGRICOLTURA.

                                                                              

 

                                                                                Federazione Calabria

                                                                 Rende, 18 luglio 2016

 LE BCC A SOSTEGNO DEGLI INTERVENTI REGIONALI IN AGRICOLTURA 

Firmato il protocollo d’intesa per agevolare l’applicazione del PSR 2014/2020 della Regione Calabria

 

La Regione Calabria e la Federazione Calabrese delle BCC e hanno firmato un protocollo d’intesa per facilitare, mediante il credito ordinario, l’applicazione degli interventi legislativi regionali con particolare riferimento al Programma di Sviluppo Rurale 2014/2020.

La convenzione prevede l’attivazione di facilitazioni per l’accesso al credito e sostegno allo sviluppo agricolo, agro-industriale, agro-turistico e agro-alimentare soprattutto delle aziende di piccole e medie dimensioni.

“Le Banche di Credito Cooperativo calabresi – ha detto il presidente di Federcalabria, Nicola Paldino – mettono a disposizione delle aziende agricole un primo plafond di 30 milioni di euro, assicurando tempi celeri per esitare le domande di finanziamento da parte delle imprese assegnatarie dei fondi secondo i bandi emanati dal PSR”

“Il testo della convenzione è semplice e asciutto - ha commentato il direttore generale della Federazione delle BCC, Pasquale Giustiniani -  non ci sono orpelli burocratici, proprio perché abbiamo voluto esprimere con chiarezza la massima disponibilità delle BCC al pieno rilancio dell’agricoltura calabrese”.

“Prima di iniziare l’impegno politico – ha commentato il consigliere regionale con delega all’agricoltura, Mauro D’Acri – ero impegnato direttamente in una BCC e so quanto queste banche siano vicine al settore agricolo, che è uno dei pochi ancora capaci di significativi risultati non solo in Calabria ma nell’Italia intera. Sono pienamente consapevole di quanto sia importante per un imprenditore agricolo poter contare su tempi rapidi e certi. Ridurre i tempi di concessione del credito è uno degli obiettivi che ci siamo dati; l’altro è quello delle risorse, che stiamo già rendendo disponibili con i primi bandi del PSR”.

Il presidente della Giunta Regionale, on. Mario Oliverio, ha ricordato la genesi delle Casse Rurali e il loro ruolo storico al fianco degli agricoltori calabresi. “Sappiamo che il sistema del Credito Cooperativo è vicino alle istanze e ai bisogni del territorio – ha detto il Governatore – Nel recente passato abbiamo avuto enormi difficoltà nell’impiego delle risorse europee, anche a causa di una stretta creditizia che, con procedure farraginose, non apportava fluidità alla filiera. Ora, dopo un probante lavoro preparatorio, abbiamo cominciato ad emanare i primi bandi sul PSR per il sostegno ai giovani che vogliono avviare nuovi insediamenti in agricoltura. I primi bandi garantiranno investimenti complessivi per 280 milioni di euro, ma saranno solo il primo passo verso l’applicazione completa del PSR e dei finanziamenti previsti nel POR. I nostro obiettivi, a tal riguardo, sono quelli di esemplificare l’accesso alle risorse in modo da renderle pienamente disponibili.  Da questo punto di vista, l’apporto del sistema bancario può essere determinante per sburocratizzare i passaggi ed erogare le risorse a sportello secondo ben determinati requisiti tecnici”.

 18 luglio 2016 -1

18 luglio 2016 -2