03/04/2015 Da Federcalabria
“A TUTTO CAMPO CON LE BCC” SOSTEGNO ALL’AGRICOLTURA CALABRESE


Federazione Calabrese

Rende, 2 aprile 2015

 

 “A TUTTO CAMPO CON LE BCC”

SOSTEGNO ALL’AGRICOLTURA CALABRESE

 

Questa mattina, presso la sede della Federazione Calabrese delle BCC, è stato presentato il prodotto bancario “A tutto campo con le BCC”, mutuo chirografario specificamente realizzato per consentire interventi sugli impianti d’irrigazione delle aziende agricole calabresi. Il finanziamento, fino a 50.000 euro,  ha una durata massima di 7 anni e prevede tassi e condizioni concordate con le organizzazioni di categoria.

Erano presenti: presidente e direttore della Federazione Calabrese delle BCC, Nicola Paldino e Pasquale Giustiniani; presidenti di Confagricoltura Cosenza, Fulvia Caligiuri, e Agrifidi Calabria, Mario Caligiuri; vice presidente e direttore CIA Calabria, Mario Grillo e Franco Belmonte; presidente e direttore Coldiretti Calabria, Pietro Molinaro e Gianfranco Gentile; Marsio Blaiotta, presidente del Consorzio di Bonifica dei bacini meridionali.

“Le BCC stanno recuperando la propria anima agricola” ha detto il presidente Paldino nel presentare il prodotto.

“Quello che presentiamo è il risultato delle richieste e dei suggerimenti ricevuti dalle organizzazioni di categoria – ha aggiunto il direttore Giustiniani – e prevede il coinvolgimento dei confidi agricoli, con i quali contiamo di avere uno stretto rapporto per migliorare le condizioni economiche delle aziende, a vantaggio delle stesse banche”.

“L’agricoltura è uno dei pochi settori in crescita – ha osservato Fulvia Caligiuri – ed è un mondo che ha bisogno del sistema bancario. Per cui, bentornate alle BCC”.

“L’ammodernamento degli impianti irrigui – ha detto Mario Caligiuri – consentirà di essere più oculati nella gestione delle aziende, evitando sprechi e razionalizzando i consumi”.

Pietro Molinaro ha sottolineato la velocità con la quale è stato realizzato il prodotto. “Abbiamo parlato con la Federazione delle BCC poco più di un mese fa ed ora stiamo già presentando lo strumento di cui hanno bisogno gli imprenditori agricoli. La risorsa acqua è fondamentale. Deve essere disponibile, di buona qualità e a costi accettabili. L’ammodernamento degli impianti consentirebbe di ottenere piccole economie aumentando la qualità del prodotto finale”.

“Finalmente riusciamo a ragionare in termini europei – ha commentato Franco Belmonte – la tempistica in agricoltura è fondamentale così come non si può fare a meno di avere un rapporto fiduciario nei rapporti con il sistema del credito”.

“Inseguivamo questo prodotto da tempo – ha detto infine Marsio Blaiotta – quando ci è stato comunicato che le BCC ci stavano lavorando abbiamo avuto la conferma dell’importanza di queste banche per le comunità e per i territori. Non si tratta di un semplice mutuo, ma di una spinta alla ripresa. Rinnovare gli impianti irrigui con un sistema di filtraggio avanzato, consentirà di evitare dispersioni e perfezionare la distribuzione. In questo modo si abbattono i costi e si migliora la produzione”.